Terapia neuro-psicomotoria dell’età evolutiva a Giarre, ecco a chi rivolgersi

Lo sviluppo psicomotorio alterato di un bambino “sano”, senza fattori di rischio familiari prenatali o perinatali, è la situazione clinica più frequente. Alcuni segni premonitori che compaiono nelle prime settimane (evidente ipotonia, mancanza di contatto visivo, mancanza di risposta al sorriso a 3 mesi e mancanza di prensione volontaria a 6 mesi) giustificano ulteriori indagini immediate alla luce di questo disturbo dello sviluppo neurologico riconosciuto.

Altri segnali di allarme (mancanza di movimento a terra a 12 mesi, non camminare a 18 mesi, mancanza di linguaggio all’età di 2 anni, comportamento molto iperattivo o provocatorio tra i 3 e i 5 anni, ecc.) sono meno specifici ma possono rivelare un disturbo dello sviluppo neurologico o semplicemente essere una variante individuale di uno sviluppo psicomotorio sano, possibilmente incoraggiato da un ambiente psicosociale poco stimolante, non necessariamente associato a una vulnerabilità del bambino stesso. Sono spesso i membri della famiglia, i professionisti della prima infanzia e i genitori che sono preoccupati per uno sviluppo insolito rispetto ad altri bambini della stessa età. L’identificazione di questi segnali di allarme richiede che i professionisti della prima infanzia comprendano lo sviluppo psicomotorio sano, le varianti associate e i segni che dovrebbero essere studiati. Scale di sviluppo psicomotorio, come la scala francese Brunet-Lézine ( Josse, 2001 ) o la scala americana Bayley III ( Bayley, 2006), consentono di confrontare lo sviluppo di un bambino rispetto alla popolazione generale sulla base di quattro aree: linguaggio, postura, interazione sociale e coordinazione occhio-mano. I controlli sanitari consigliati (a 8 giorni, 4 mesi, 9 mesi e 24 mesi), se eseguiti accuratamente, dovrebbero consentire ai medici di medicina generale di identificare la maggior parte dei disturbi e delle disabilità e indirizzare la famiglia per un parere specialistico sulle carenze in una o più aree. Inoltre, lo screening per i disturbi dello sviluppo neurologico fa parte del lavoro dei team di protezione materna e infantile e dei medici scolastici.

Terapia neuro-psicomotoria dell’età evolutiva a Giarre

Se anche tu pensi che tuo figlio possa aver bisogno di un sostegno, sottoponilo a una seduta di terapia neuro-psicomotoria dell’età evolutiva a Giarre presso lo Studio Lorenz: troverai terapeuti pronti a prendersi cura del tuo bambino con sedute psicoterapeutiche che sapranno sostenerlo e aiutarlo in caso di eventuali difficoltà