Sigaretta elettronica: una panoramica su questo dispositivo

Il suo nome è Personal Vapouriser, ma la si conosce come sigaretta elettronica, e-cig o ecigarette. Si tratta di un dispositivo progettato per simulare e sostituire, sia nell’utilizzo che nell’aspetto, i sistemi tradizionali per fumare derivati del tabacco, come le sigarette o i sigari. La sigaretta elettronica è più antica di quello che generalmente si pensa: il primo brevetto venne depositato nel 1965 negli Stati Uniti ma la sua diffusione è avvenuta solo con il successo commerciale avvenuto dopo il 2003, quando una casa di produzione cinese lanciò sul mercato il nuovo dispositivo funzionante a ultrasuoni.

Il vantaggio rispetto alla sigaretta tradizionale sta nel fatto che non avviene alcun tipo di combustione, riducendo quindi i rischi connessi all’assunzione di sottoprodotti cancerogeni del tabacco. La sigaretta elettronica, vaporizza un liquido a base di glicole propilenico, glicerolo vegetale, aromi e nicotina, producendo un minor numero di residui. I liquidi possono essere con o senza nicotina (il principio attivo del tabacco) e sono disponibili in vari gusti. Si va dai più comuni (vaniglia, cannella, caffè, cacao e frutta d’ogni risma) fino agli aromi ‘salati’ al gusto pizza. All’interno di una sigaretta elettronica si individuano i seguenti componenti principali:

  • Una batteria.
  • Una resistenza.
  • Una cartuccia di liquido.
  • Un dispositivo per attivare l’erogazione di energia.

A differenza della sigaretta tradizionale, la sigaretta elettronica è soggetta ad un numero inferiore di limitazioni, nonostante in certi ambienti siacomunque proibito fumarla. Oggi, la sigaretta elettronica rientra anche tra i supporti che aiutano a smettere di fumare o a superare gradatamente la cosiddetta astinenza da nicotina, cioè la tipica serie di sintomi che manifestano i consumatori accaniti di tabacco quando smettono di fumare. Poiché la sigaretta elettronica non genera fumo mediante la combustione del tabacco, il suo uso è comunemente ritenuto più sicuro da parte dei consumatori.