Impotenza maschile: quali sono le cause più comuni?

L’impotenza maschile è quella condizione che non permette all’uomo di raggiungere e mantenere l’erezione, e di conseguenza l’eiaculazione. Le cause di questa condizione patologica sono molteplici e derivano da alterazioni patologiche di numerosi distretti corporei. Potrebbere esserci anche più cause nello stesso momento che provocano il disturbo, soprattutto negli individui con comorbilità importanti. Vediamo quali sono le impotenza cause più comuni e diffuse che colpiscono il 13% della popolazione maschile adulta.

Le cause più comuni di impotenza

L’impotenza maschile può essere conseguenza di alcune malattie sistemiche come il diabete che è una malattia che riduce la capacità di utilizzare l’insulina ed una delle conseguenze di tale patologia è il danneggiamento dei nervi periferici, come quelli che innervano il pene. Un altro fattore determinante del diabete è la microangiopatia diabetica che va ad alterare i vasi dei corpi cavernosi del pene.

Da menzionare sono anche i disturbi neurologici che sono in grado di determinare l’impotenza, quali i morbi di Alzheimer e Parkinson, ma anche patologie neoplastiche come il tumore al cervello e la sclerosi multipla. Altre condizioni che possono determinare l’insorgenza della disfuzione erettile sono l’ictus e l’epilessia del lobo temporale.

Inoltre, l’impotenza può essere causa di un intervento chirurgico alla ghiandola prostatica oppure può essere provocata dall’assunzione di alcuni farmaci che vanno a influenzare la circolazione del sangue, tra cui i chemioterapici, gli antidepressivi, gli stimolanti del sistema nervoso centrale (anfetamine, per esempio), i diuretici e gli antistaminici.

L’impotenza, poi, può essere dovuta anche a problemi di natura cardiovascolare, a causa delle difficoltà del cuore di pompare bene il sangue, oppure all’arteriosclerosi (perché questa patologia tende a occludere i vasi sanguigni). Infine, anche i disturbi emotivi possono causare problemi di erezione, come depressione o ansia (non solo da prestazione); così come l’abuso di droghe (come la cocaina) o di alcol.