Disfunzione erettile, come affrontarla e i principali rimedi

La disfunzione erettile (DE) è comunemente chiamata impotenza. È una condizione in cui un uomo non può raggiungere o mantenere un’erezione durante le prestazioni sessuali. I sintomi possono includere anche riduzione del desiderio sessuale o della libido. È probabile che il medico ti diagnostichi la DE se la condizione dura per più di alcune settimane o mesi. La patologia colpisce fino a 30 milioni di uomini negli Stati Uniti. Esistono molte cure farmacologiche, ma parecchi uomini preferiscono le cure naturali. Tra queste:

  • Propionil-L-carnitina: alcuni studi dimostrano che la propionil-L-carnitina, se combinata con il Viagra, potrebbe migliorare la funzione erettile meglio rispetto all’assunzione del Viagra da solo. La propionil-L-carnitina è generalmente considerata sicura se usata sotto la supervisione di un medico.
  • Deidroepiandrosterone (DHEA): esistono alcune prove che suggeriscono che il DHEA aumenta la libido nelle donne e ha un effetto positivo sugli uomini con disfunzione erettile. Il DHEA sembra essere sicuro a basse dosi, tuttavia in alcuni casi può causare l’acne.
  • Ginkgo: il ginkgo può aumentare il flusso sanguigno al pene, migliorando il desiderio sessuale e la disfunzione erettile. Tuttavia, questo integratore potrebbe aumentare il rischio di sanguinamento. Le persone che stanno assumendo fluidificanti del sangue o che hanno un disturbo emorragico devono parlare con il proprio medico prima di assumere gingko.
  • Ginseng: sono disponibili diversi tipi di ginseng. Molti di loro hanno dimostrato di avere un effetto positivo sulla disfunzione erettile. Alcune forme di ginseng possono avere effetti collaterali negativi tra cui l’insonnia.

Se hai dubbi, rivolgiti a Il Dottore risponde, che saprà dirti tutto quanto al tema “disfunzione erettile rimedi”: tra questi, ricordiamo anche l’Arginina. È un amminoacido essenziale: l’organismo non è in grado di sintetizzare da sé in quantità sufficiente e quindi deve assumerlo da fonti esterne. Ossia dall’alimentazione o l’integrazione. L’arginina viene convertita in ossido nitrico che favorisce la dilatazione dei vasi sanguigni. Questa favorisce quindi il meccanismo dell’erezione. L’arginina è, invece, pericolosa per gli infartuati. Bisogna anche ricordare che l’assunzione di Arginina può interferire con certi farmaci, particolarmente gli ipertensivi. Uno studio del NCBI (National Center for Biotechnology Information) suggerisce, come adiuvante nella disfunzione erettile, 5 grammi al giorno, per 6 settimmane. Tale assunzione ha migliorato l’attività sessuale del 31% degli uomini oggetto dello studio. Alte dosi di L Arginina possono causare effetti indesiderati: in particolare dolore addominale, cali di pressione e gonfiore.